link building

Avete creato il vostro sito, lo state curando con articoli di qualità e ora volete ampliare il vostro pubblico di lettori, ma non sapete come fare? Non avete idea di come fare sì che il vostro sito venga seguito da un numero maggiore di persone?

La link building può fare per voi. Facciamo riferimento ad una delle tecniche più potenti in assoluto, molto utilizzata per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

Il processo di valorizzazione del sito è lungo e può essere complesso, per nulla semplice, ma come spiega il mio collega e consulente SEO Max Del Rosso in questo articolo sulla link building, (SEO tra i più esperti in tecniche Off Page)  questa tecnica può aiutarvi a trovare la soluzione migliore per le vostre esigenze, facendo crescere la popolarità del vostro portale e non solo: anche la sua autorevolezza.

Molto semplicemente, fare link building significa far ospitare da altri siti dei link che rimandano al proprio. I link sono contenuti all’interno di articoli che trattano determinati argomenti, ovviamente coerenti rispetto alle tematiche del nostro sito.

In questo modo i lettori dell’articolo si sentono stimolati ad approfondire la tematica cliccando sul link che rimanda al vostro sito, e voi potrete acquisire nuovi lettori. Ma non finisce qui: questa tecnica consente anche di rendervi più popolari ed autorevoli agli occhi di Google e questo vi permette di scalare le serp dei motori di ricerca.

Come fare link building: qualche consiglio pratico

Per fare al meglio link building dovete far sì che l’articolo all’interno del quale è posizionato il link sia di buona qualità, ben scritto. Non finisce qui: è opportuno, per questioni SEO, che all’interno dello stesso link sia presente la parola chiave come anchor text.

Ovviamente inserire l’anchor text come link è difficile se si vuole fare un link building che sia il più possibile naturale e spontaneo, quindi massima cautela e assolutamente non abusarne.

Attenzione anche al link nofollow. Se volete fare link building dovete accertarvi che il link sia dofollow in modo che possa funzionare al meglio la vostra strategia di posizionamento sul web.

Volete fare link building e non sapete come cominciare? Cominciate a chiedere a webmaster vostri amici di ospitare il vostro link sul loro sito.

Google e la link building

Ma come fa Google a tenere concretamente in considerazione le azioni di link building e come le valuta? Tenete presente che per i motori di ricerca i link vengono valutati sulla base di alcuni elementi che sono: la rilevanza del sito che ospita il link e la sua autorevolezza. Questo dovrebbe farvi capire che non è possibile usare siti spam o di scarsa qualità per fare link building perché questo danneggerebbe pesantemente la reputazione del vostro sito. Vi sconsigliamo sempre, di conseguenza, di usare dei siti di scarsa qualità per fare attività di link building. Google calcola anche la coerenza del link rispetto alle tematiche trattate dal vostro sito: se il vostro portale parla di calcio, farvi ospitare il link su un sito che tratta di politica potrebbe essere poco indicato.

La credibilità del sito dove il link building viene effettuato, in poche parole, ha un impatto enorme anche sul funzionamento di questa tecnica, quindi vi sconsigliamo vivamente di acquistare link a prezzo scarso da siti di pessima qualità o di buona qualità ma del tutto incoerenti rispetto ai temi trattati dal vostro portale.

2020-06-28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *