ponyo sulla scogliera

ponyo sulla scoglieraPonyo sulla scogliera è un film d’animazione giapponese prodotto dallo studio Ghibli nel 2008 e distribuito nelle sale italiane a partire da marzo 2009. Scritto e diretto da Hayao Miyazaki, il film affronta la storia d’amore tra Sosuke, un bambino che abita in una casa sulla scogliera, e Ponyo, una strana creatura (metà ragazza e metà pesce) finita per caso vicino casa di Sosuke. Nonostante il padre di Ponyo tenti di tutto pur di riportarla con sé nelle profondità degli abissi, dove nell’acqua purissima abitano le creature più magiche del mare, Ponyo usa la sua magia per trasformarsi in una bambina della stessa età di Sosuke, di cui è innamorata. I suoi poteri, però, mettono anche in pericolo la città, ingrossando il mare fino a sommergere strade e case. Solo l’amore tra i due bambini, insieme all’intervento di Mammamare, potrà riportare le cose alla normalità, salvando tutti.

Ponyo sulla scogliera, film di Hayao Miyazaki:

La storia della creatura metà pesce e metà umana richiama la favola di Pinocchio (metà bambino e metà burattino) e più direttamente quella del La Sirenetta. A differenza della storia di Ariel, però, in Ponyo sulla scogliera i protagonisti sono due semplici bambini, e non ci sono re o regine, ma una dea del mare e gli esseri umani. Se poi nel film giapponese prodotto dallo Studio Ghibli è forte la presenza del fattore magico, come nel cartone Disney, quest’aspetto è usato anche in contraddizione con l’epoca moderna in cui è ambientato il cartone.

Inoltre, proprio la presenza di una civiltà contemporanea permette a Miyazaki di toccare anche la tematica ambientalista, seppure in modo solo marginale e non prioritario come invece accade nell’altro suo film d’animazione La principessa Mononoke. In particolare, in una delle prime scene, Ponyo rischia di essere presa dalla rete di un peschereccio, che sul fondale sabbioso del mare rastrella bottiglie, scatolame vario e molti altri tipi di rifiuti.

recensione ponyo sulla scogliera

Fin dal primo incontro, nelle acque del mare subito sotto la scogliera dove vive, Sosuke si innamora di Ponyo. E sarà proprio questo amore tra i due bambini, più forte della consapovezza che la bambina è in realtà un pesce, a salvare la città di mare.

In un film di animazione le immagini giocano chiaramente un ruolo di primo piano. In Ponyo sulla scogliera sono di ottima qualità, e riescono a trasmettere tutte la magia e la poesia della storia. Questo risultato è stato  ottenuto grazie all’altissimo numero di immagini impiegate, oltre 170 mila. Inoltre Miyazaki ha voluto curare personalmente quest’aspetto, occupandosi in particolar modo del disegno delle onde del mare, assolutamente fondamentali in un cartone dove l’acqua è l’elemento principale.

Trailer di Ponyo sulla scogliera:

Per gli appassionati di film d’animazione, in particolare di Hayao Miyazaki, potete comprare Ponyo sulla scogliera qui .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *