A tutte le donne, poesia in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne

giornata internazionale contro la violenza sulle donne

A tutte le donne

 

Chi non vuole che esci non t’ama,
chi non vuole che metti la gonna non t’ama,
chi pretende che lavi e che stiri non t’ama.
Chi non t’usa rispetto non t’ama,
chi ti usa violenza non t’ama.
L’amore non è questione di sorte né oroscopi,
non sostare ad illuderti un istante di più
in quel prato di margherite dai petali pari.

Non rassegnarti ad un uomo e un amore
diversi da come vuoi tu,
non ridurre i tuoi giorni in un brodo
dove illusioni, capricci e violenze
si mescolano amari e indistinti.
Il galantuomo che ti offre la cena
va coperto di sputi e lasciato dov’è,
se per questo pretende d’importi il menu.

Sei nata libera,
sta a te scegliere
di non essere vittima.

È una guerra per la tua dignità,
per la tua stessa esistenza.
È una guerra senza esclusione di colpi,
in cui non sei sola,
ma dove parenti, cultura, religione ed amici
possono farti soccombere ancora di più.
Hai bisogno di forze per cambiare la vita,
non per sopportarla un giorno di più,
perciò non cercare alleati tra i deboli,
non credere a storie di doveri e di costole.
Soprattutto, è una guerra difficile,
non può certo combatterla una bambina.
Perciò fatti grande, fatti forte,
fatti donna e non arrenderti mai.

 

Commenta:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *